Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

  • Visite: 226

Spaghetti alle Vongole con Nero di Seppia e Pomodori Confit

 Ingredienti per 4 persone:
320 g di spaghetti ruvidi
400 g di vongole
400 g di lupini di mare
1 bustina di nero di seppia
2 spicchi d'aglio
4 cucchiai di olio EVO
100 ml di vino bianco
1 mazzetto di prezzemolo
peperoncino q.b.
Sale q.b.
 
Pomodori confit:
100 g di pomodorini ciliegino
½ spicchio d’aglio
1 cucchiaino raso di zucchero
1 cucchiaio di olio EVO
1 cucchiaino raso di origano
1 cucchiaino raso di timo
Origano
Timo
Sale q.b.
Pepe q.b.
Preparazione:
Prima di preparare gli spaghetti, fate spurgare per almeno 12 ore le vongole e i lupini in acqua di mare oppure in acqua fredda e sale.
Nel frattempo preparate i confit: lavate e asciugate bene i pomodori, divideteli a metà e disponeteli in una teglia ricoperta di carta forno con la parte del taglio rivolta verso l’alto. Salate e pepate a piacere. A questo punto preparate un trito di aglio, origano e timo e distribuitelo su ogni pomodorino, aggiungete lo zucchero e infine l’olio cercando di coprire tutto il contenuto della teglia. Infornate il tutto in forno statico preriscaldato a 140° per circa 2 ore, fino a quando l’acqua di vegetazione dei pomodorini non sarà evaporata e questi non risulteranno leggermente abbrustoliti ma non secchi. Lasciateli raffreddare e conservateli in frigorifero fino all’uso.
Quando le vongole e i lupini saranno spurgati, scolateli e lavateli con acqua fredda, picchiettando le conchiglie su un piano per accertarvi che non ci sia più sabbia. Mettete le vongole e i lupini in una padella con 1 spicchio d'aglio e il vino bianco a fuoco vivo, fate evaporare l’alcol, poi sigillate con un coperchio fino a quando le conchiglie saranno totalmente aperte. Ci vorranno circa 3 minuti. Scolatele e recuperate il sughetto ottenuto che andrete a filtrare e a tenere da parte. 
Fate soffriggere a fuoco basso l’olio con lo spicchio d’aglio e il peperoncino, aggiungete le vongole e l’acqua filtrata in precedenza, scioglietevi dentro il nero di seppia e lasciate insaporire per qualche minuto, dopodiché togliete lo spicchio d’aglio.
Tritate finemente il prezzemolo.
Cuocete gli spaghetti in acqua salata e ritirateli molto al dente per non rischiare che in padella scuociano. Scolate gli spaghetti e metteteli nella pentola con le vongole, aggiungete i pomodori confit, amalgamate per qualche secondo e serviteli ben caldi con una girata prezzemolo.