Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

  • Visite: 336

Pan de Sant Jordi

Ingredienti:
500 g di farina 0
300 g di acqua
120 g di lievito madre rinfrescato
8 g di sale
25 g di olio EVO
1 cucchiaio abbondante di 'nduja + 1 cucchiaio di farina
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
1 cucchiaino di paprika dolce
100 g di asiago grattugiato
1 bustina di zafferano in polvere + 2 cucchiaini di acqua
50 g di noci tritate grossolanamente

Preparazione:

Inserite nella ciotola dell'impastatrice l'acqua e il lievito fatto a pezzetti e avviate a bassa velocità (con la frusta a foglia) fino al formarsi di una schiumetta. Aggiungete la farina setacciata e lasciate impastare per qualche minuto aumentando leggermente la velocità, in seguito aggiungete il sale e infine l'olio un po' per volta. Sostituite la foglia con il gancio e continuate a lavorare per altri 5 minuti fino a raggiungere una buona incordatura. Se impastate a mano inserite gli ingredienti in una ciotola nello stesso ordine.

Dividete la pasta in 3 parti uguali: nella prima aggiungete le noci, nella seconda l'asiago e lo zafferano sciolto in 2 cucchiaini di acqua e nell'ultima unite la 'nduja, 1 cucchiaio di farina, il concentrato di pomodoro e la paprika. Impastate ogni panetto fino a far amalgamare bene gli ingredienti, versate gli impasti su una tavola di legno e lasciateli riposare per circa mezz'ora coperti con una ciotola capovolta.

Trascorso il tempo, fate due pieghe a 3 a distanza di 20 minuti e poi riponete gli impasti dentro le ciotole spennellate di olio e coprite con la pellicola. Lasciate lievitare in forno spento con luce accesa fino al raddoppio (a me ha impiegato circa 4 ore).

A questo punto riprendete gli impasti colorati e formate il Pan de Sant Jordi sulla teglia coperta con carta forno: con il panetto giallo fate 5 strisce lunghe circa 30 cm, con quello rosso fate 4 strisce della stessa lunghezza e con il panetto bianco fate un cordoncino lungo. Assemblate la bandiera catalana partendo da una striscia gialla, seguita da una rossa e, alternandole, terminate con quella gialla, passate poi il cordoncino alle noci intorno alla bandiera come per creare una cornice. Per incollare meglio i pezzi potete spennellare con poca acqua.

Coprite con la pellicola e lasciate lievitare nel forno spento con la luce accesa fino al raddoppio (a me ha impiegato circa 3 ore).

Cuocete in forno statico preriscaldato a 190 gradi per 45 minuti, se dovesse iniziare a colorirsi troppo in superficie coprite con un foglio di alluminio. Sfornate e fate raffreddare su una gratella.

Gustate il Pan de Sant Jordi mentre leggete un buon libro, circondati dal profumo di rose.